I biglietti affettuosi diventano arte

Todo mundo tem que possuir sua própria parede
16 de Marzo de 2018
Fenômeno Cinque Stelle na Itália. Inspire-se na poética Brasil!
21 de Marzo de 2018
Show all

Sopra è il pannello creato sulla parete del B&B Savoia, giù è la Stick in Time, di Medalla, Bienal de Veneza -2017

Quando mi sono rimasta a contemplare l’installazione dell’artista filippino David Medalla alla Biennale di Venezia del 2017, ho subito ricordato il pannello dei biglietti affettuosi presso il B & B Savoia, a Roma. Entrambe le creazioni si connettono esprimendo i sentimenti delle persone.

IMG_2755

Il pannello, dove sono le letterine scritte da diverse persone che si ospitano lì, messo da Augusto Fagioli, il proprietario del Bad&Breakfast italiano,mi ha sempre attratto dalla creatività e anche la curiosità. Certamente, Augusto non l’ha creato per fini artistici e nemmeno ha pensato che sarebbe un’opera d’arte.

IMG_2754

Solo con una ragione: ha usato la sua creatività con l’obiettivo di interagire con i suoi ospiti che diventano presenti nelle affettuose note di ringraziamento, sottolineando il bel soggiorno passato a Roma e stesso che pochi, però sono state meravigliose giornate. Quindi l’accoglienza da parte di Augusto in uno albergo confortabile, soprattutto, è stato condizione ‘sine qua non’  a essere indimenticabili.

Stick in Time

IMG_3781

‘Stick in Time’ (1968-2017), un progetto artistico itinerante che ha iniziato nel 1968 basato  sulla condivisione dell’ato creativo mediante il ricamo: il pubblico è invitato a intervenire su un grande telo appeso alla parete, contribuendo alla creazione dell’opera. I tessuti così realizzati in diversi parte del mondo costituiscono un archivio di immagini e parole che diventano testimonianze di un’epoca.

La connessione tra il lavoro della Biennale e il pannello iniziato da Augusto forse a 10 anni fa, il tempo anche che lo accompagno quando visito Roma e faccio il mio soggiorno romano nel B&B Savoia, rafforza la tesi che “l’arte è vita e la vita è arte”. L’installazione di Augusto – posso sicuramente dire che è un’opera con poesia artistica tanto quanto il lavoro di Medalla, nel senso concettuale.

Cucina

Il pannello è stato appositamente posizionato nella cucina di fronte al tavolo per provocare la lettura e forse per integrare il visitante in quello spazio in modo che si sentisse accolto e a rendersi conto che le emozioni non dipendono dalla nazionalità. Siamo tutto uguale nel sentiero del cuore. Cambia solo la lingua.

IMG_2757

I messaggi sono scritti da più semplice alla piena di dettagli messa nel pannello. Quasi sempre in inglese o in italiano, alcuni in spagnolo. Esempio: la coppia argentina che ha trascorso le nozze a Roma e ha notato che l’albergo ha contribuito a rendere il viaggio indimenticabile. Una coppia belgi si ringraziano e giocando allo stesso tempo, disegnando il simbolo turistico in Belgio, il bambino facendo pipi e insieme nel fine del testo un allegro saluto. Trovo la mia piccola nota scritta anni fa in un italiano terribile, un ‘boton’ della figlia e degli amici, il 4ever e così via….. Ci sono centinaia di piccoli messaggi.

IMG_3784

Perché ne parlo? La Biennale già è finita.

Per il semplice fatto che mi sono seduta cenando e leggendo i messaggi in un giorno dopo la neve a Roma, nel 27 febbraio. Davvero un soggiorno invernale nella città eterna molto freddo a una brasiliana. Le parole carine indirizzati a Augusto sembravano che erano a me e quella sensazione di accoglienza era tanto buona che mi ha lasciato con il cuore pieno di tenerezza. Mi ha fatto tanto bene come un sogno d’oro.

Non ho sentito più freddo e ho visto che il pannello cresce a ogni anno perché aumenta i numeri dei biglietti. Oggi prende due parete della cucina.

 Quanta tenerezza e energie positive le persone esprimono in piccole lettere.  È l’arte dell’ospitalità che si diffonde in tutto il mondo e non perderà mai il suo posto.

Comentários Facebook

comentarios

Mari Weigert
Mari Weigert
Mari Weigert é jornalista com especialização em História da Arte pela Escola de Música e Belas Artes do Paraná. Atuou na área de cultura, como jornalista oficial do Governo do Paraná. Durante um ano participou das aulas de Crítica de arte de Maria Letizia Proietti e Orieta Rossi, na Sapienza Università, em Roma como aluna ouvinte. Acredita que as palavras bem escritas educam e seduzem pelos seus significados que se revelam na poética da vida. *IN ITALIANO (Mari Weigert è giornalista e perfezionata in Storia dell' Arte per la Embap, del Brasile. Durante un anno è stato alunna di Critica d'Arte, alla Sapienza Università di Roma. Crede nelle parole ben scritte che seducono per le sue significate in cui rivelano la poetica della vita.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.