Poética de um Brasil de contrastes sociais
29 de Febbraio de 2016
Professor afirma que existe vida além da Terra
2 de Marzo de 2016
Show all
Il modo pittoresco dei venditori ambulanti che camminano sulla sabbia calda nel mare del nord-est brasiliano personificano l`immagine di un Brasile con molti contrasti.

Se a certa forma l`immagine invita a sognare per la  bellezza del paesaggio paradisiaco, inoltre stupisce a causa delle differenze sociali tra l`osservatore – che è il turista in vacanze – e il lavoratore informale che lascia visibile nell’immagine fisica personale la sua condizione di povertà e umiltà

img_0027

Questa foto esotica , senza dubbio,farà parte dell`album di souvenir.  Però chi la vede, specialmente un brasiliano, una persona sensibile alle cause sociali è sicuro che sentirà un dolore  nel cuore o una sensazione di incompetenza per non riuscire a trasformare il Brasile in un paese migliore. Secondo informazioni dell’Istituto Brasileiro de Geografia e Estatística (IBGE),  nella sua sintesi  degli indicatori sociali – Un` analisi  della condizione di vita  del popolo brasiliano 2012, il contingente  della  forza lavorativa informale  ammonta 44,2  milioni di  persone, circa  22 % sul numero degli abitanti in Brasile, calcolato in circa  193 milioni.

img_0022Le donne, i giovani e gli anziani sono quelli che lavorano come venditori ambulanti e molti di loro usano un marketing  creativo per vendere i loto prodotti e tutto che possa essere comprato dal turista di fronte al mare. Anche camminano come robot sotto il sole cocente e in questo insano camminare senza fine loro cercano di  guadagnare un poco di soldi per complementare il salario o per vivere in un paese come Brasile.

La musica “Gente Humilde”,de Garoto (Aníbal Augusto Sardinha), con il testo di Vinicius de Moraes e Chico Buarque de Holanda è un bel poema cantato che traduce l`immagine del brasiliano umile. Ascoltare la musica mentre gli occhi seguono l`immagine della  gente semplice  camminando  sulla riva del mare si sente una voglia incontrollata di piangere. …. ” “Chiedo a Dio per la mia gente… È  gente umile…. Che voglia di piangere”.

Comentários Facebook

comentarios

Mari Weigert
Mari Weigert
Mari Weigert é jornalista com especialização em História da Arte pela Escola de Música e Belas Artes do Paraná. Atuou na área de cultura, como jornalista oficial do Governo do Paraná. Durante um ano participou das aulas de Crítica de arte de Maria Letizia Proietti e Orieta Rossi, na Sapienza Università, em Roma como aluna ouvinte. Acredita que as palavras bem escritas educam e seduzem pelos seus significados que se revelam na poética da vida. *IN ITALIANO (Mari Weigert è giornalista e perfezionata in Storia dell' Arte per la Embap, del Brasile. Durante un anno è stato alunna di Critica d'Arte, alla Sapienza Università di Roma. Crede nelle parole ben scritte che seducono per le sue significate in cui rivelano la poetica della vita.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.