Aravrit è un modo di linguaggio che unisce l’arabo e l’ebraico

Brasile: un paese di tutte le genti
20 de Agosto de 2019
Antonio Nobrega e la sua affascinante musica e danza
20 de Agosto de 2019
Show all

tradução da palavra água em árabe e hebraico

La tipografa e designer Liron Lavi Turkenich ha scoperto um modo di unire due lingua in una soltanto, creando un nuovo alfabeto. Lei ha usato la metà di una lettera ebraica e la metà di una lettera araba da creare Aravrit. Crede che sarà possibile promuovere la comunicazione tra arabi ed ebrei. Aravrit è il linguaggio della convivenza.

Aravrit è un sistema di scrittura sperimentale, che presenta una serie di lettere ibride che combinano due lingue diverse: arabo ed ebraico. Ogni nuova lettera è composta dalla metà superiore della lettera araba, con la metà inferiore della lettera ebraica.

Il sistema sperimentale è stato creato sulla base dell’esperienza della tipografa che è nata a Haifa, una città di Israele, dove ebraico, arabo e inglese si mescolano nei discorsi della popolazione locale.

“Non ho mai studiato l’arabo. Tuttavia, ad un certo punto mi sono reso conto che stavo guardando i segni arabi come se fossero decorazioni. Come ornamenti e non come testo che ha significato. Mi dava fastidio.

Il fatto che sto vivendo con un’altra lingua all’intorno a me e nemmeno me ne rendo conto. Ho anche verificato e visto che non c’è quasi nessuna attenzione su come questi tre script sono definiti uno accanto all’altro. Ho iniziato questo progetto per dare all’ebraico e all’arabo lo stesso rispetto per il segno ”, ha spiegato Liron..Fonte: Only the good news

La sua specializzazione è nell’ebraico e nell’amarico (etiope). È coordinatrice di eventi di ATypI, organizzando la conferenza annuale e condividendo regolarmente le sue conoscenze in mostre, conferenze e seminari in Israele e in tutto il mondo.

Aravrit

“Questo sistema di scrittura, che io chiamo ‘Aravrit’, ha nuove lettere”, afferma. In ebraico Aravit significa arabo e Ivrit significa ebraico. Aravrit è una combinazione ibrida di entrambi i nomi, così come il sistema di scrittura è un ibrido di entrambi gli script.

“Ogni lettera è composta da una parte superiore di una lettera araba e una parte inferiore di una lettera ebraica. Se sei un madrelingua ebraico guarderesti la parte bassa e leggeresti, e se sei un madrelingua arabo, vedresti la parte superiore. Ognuno legge la lingua con cui si trova più a suo agio, senza ignorare l’altro, che è sempre presente.

Riconoscimento internazionale

Sebbene non sia ancora entrato nei segnali stradali, è entrato nelle classi. “L’ho mostrato ai miei studenti”, ha detto Romy Barda, che insegna arabo in Israele da oltre 20 anni. “E penso che la maggior parte degli insegnanti di arabo in Israele abbia mostrato questo ai loro studenti”.

“Quindi, quando vedremo Aravrit negli spazi pubblici? Mentre la sceneggiatura ibrida di Turkenich è innovativa e semplice, colpisce un nervo politico sensibile. Secondo il professore di storia di Stanford Thomas Mullaney, che ha organizzato la mostra, la scrittura e i caratteri sono sempre stati visceralmente politici”. Fonte: Stanfordaily

Il progetto di Liron è già stato presentato al presidente israeliano Rivlin

Dottorato di ricerca di Marcela

Lo sguardo si allarga quando ci diamo l’opportunità di conoscere nuovi mondi e culture diverse. Ho conosciuto sul la ricerca di Liron attraverso mia figlia, Marcela, che è responsabile dell’identità visiva di PanHoramarte. Lei anche lavora con il scopo sociale nel design.

Ha lavorato presso Repórter Brasil, presso il Paulo Freire Institute, realizzando la programmazione visiva per il Piano nazionale di istruzione, tra gli altri lavori nell’area. Oggi ha fa dottorato in Communication Design presso l’Universidade Lisboa.

“È bello sapere che c’è la possibilità proposta da Liron”, lei mi disse dopo le lezioni. “Una prova che siamo tutti uno”.

Un sorriso di speranza

Liron Lavi Turkenich diffonde il sorriso della speranza. La sua mente è la luce che diffonde la conoscenza universale e unisce l’umanità in un’unica energia. Il linguaggio della convivenza è la prova che la Torre di Babele è un semplice dettaglio. In sostanza, l’uomo può comunicarsi a diffondere amore, solidarietà attraverso i suoi atteggiamenti e le sue parole.

“Credo che Aravrit mandi un messaggio che siamo entrambi qui e possiamo anche riconoscerci a vicenda.”

Liron Lavi Turkenich

Intervista JTA – TEL AVIV

Comentários Facebook

comentarios

Mari Weigert
Mari Weigert
Mari Weigert é jornalista com especialização em História da Arte pela Escola de Música e Belas Artes do Paraná. Atuou na área de cultura, como jornalista oficial do Governo do Paraná. Durante um ano participou das aulas de Crítica de arte de Maria Letizia Proietti e Orieta Rossi, na Sapienza Università, em Roma como aluna ouvinte. Acredita que as palavras bem escritas educam e seduzem pelos seus significados que se revelam na poética da vida. *IN ITALIANO (Mari Weigert è giornalista e perfezionata in Storia dell' Arte per la Embap, del Brasile. Durante un anno è stato alunna di Critica d'Arte, alla Sapienza Università di Roma. Crede nelle parole ben scritte che seducono per le sue significate in cui rivelano la poetica della vita.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.