I colori del sacro: un legato di Carybé al Brasile

The Colors of the Sacred: Legacy of Carybé to Brazil
16 de Luglio de 2015
XV
18 de Luglio de 2015
Show all

 

L’artista argentino Carybé (1911-1980) ha lasciato un legato prezioso al Brasile: la storia del Candomblé (religione africana) della Bahia, raccontata con colore e con l’arte sul 128 acquarelli. Un totale di 50 sono stati selezionati e fanno parte d’mostra “I Colori del Sacro”..

Il suggerimento è approfittare le due opportunità, visitare la mostra e anche conoscere il centro storico della capitale della regione di Pernambuco, nord-est del Brasile, oggi talmente rivitalizzata. tra cui la restaurazione della sede della Caixa, che prima ospitava una società bancaria inglese da oltre 60 anni.

IMG_3593

Bahia

Pittore, scultore, illustratore, designer, ceramista, storicista, ricercatore e giornalista Hector Julio Paride Bernabò, ha vissuto e divenne noto per Carybé. Si innamorò della Bahia in una visita fatta nel 1938, “l’anno che è stato definitivamente catturato dalla sua luce, la sua gente, il suo mare e la sua terra “, come ha scritto una volta.

IMG_3596Il sogno di tornare in quel mondo che tanto affascinava Carybé ha provocato il ritorno nel 1950 per non lo lasciare mai. Lì, ha iniziato la sua ricerca e documentazione dei tutti gli dei africani che fanno parte del libro ” Iconografia dei Dei Africani nel Candomblé dalla Bahia”. E ‘ una ricerca preziosa per la storia del Brasile.

IMG_3588“Questo lavoro fa solo finta di essere un documentario onesto e preciso delle cose del Candomblé. Ci sono disegni da 1950 fino quest’anno, 1980, che mostra feste, costumi, simboli e cerimonie per me visto e vissuto in questo meraviglioso mondo che gli schiavi a noi hanno portati e situato nel profondo del cuore della Bahia. Mondo amorevolmente nutrito dallo Iyalorixás o Babalorixás (capo del Candomblé), mondo degli dei modesti e degli uomini che ancora oggi affrontano entrambi terribili e voraci i dei contemporanei: la scienza e il progresso”. Questo era il testo di presentazione scritto dall’artista quando ha mostrato il suo lavoro al pubblico.

IMG_3600

Comentários Facebook

comentarios

Mari Weigert
Mari Weigert
Mari Weigert é jornalista com especialização em História da Arte pela Escola de Música e Belas Artes do Paraná. Atuou na área de cultura, como jornalista oficial do Governo do Paraná. Durante um ano participou das aulas de Crítica de arte de Maria Letizia Proietti e Orieta Rossi, na Sapienza Università, em Roma como aluna ouvinte. Acredita que as palavras bem escritas educam e seduzem pelos seus significados que se revelam na poética da vida. *IN ITALIANO (Mari Weigert è giornalista e perfezionata in Storia dell' Arte per la Embap, del Brasile. Durante un anno è stato alunna di Critica d'Arte, alla Sapienza Università di Roma. Crede nelle parole ben scritte che seducono per le sue significate in cui rivelano la poetica della vita.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.