Il Bacio
21 de Marzo de 2015
Schiavo mai! Lavoro giusto
21 de Marzo de 2015
Show all
San Francesco d’Assisi è stato battezzato con il nome di Giovanni di Pietro di Benardoni e soffriva di episodi psicotici, scrive il giornalista italiano Corrado Augias, nel suo libro I Segreti di Italia.

Un altro fatto interessante è che il padre ha deciso chiamarlo Francesco, oltre al suo nome di nascita, per onorare i francesi che erano i suoi migliori clienti. Lui era un mercante di Assisi, una piccola città in Umbria. La parola “francesco” nel dizionario italiano Devoto, deriva dal latino e originariamente significava francese.

Painel de azulejos da igreja de S_o Francisco de Assis em Belo Horizonte. Portinari_1944

Painel de azulejos da igreja de S_o Francisco de Assis em Belo Horizonte. Portinari_1944

A me non è importante il fatto del giornalista scrivere circa delle informazioni secrete del paese che è ammirato dall’arte dalla storia o di dedicare alcune righe per rivelare aspetti oscuri e curiosi delle opere, i monumenti, dei personaggi famosi o santificati, ma anche interessa a me è la connessione con la spiritualità e la fede con la immagine sacra di San Francesco d’Assisi che trascende la realtà storica.

Fervore religioso

Questo testo è niente più e né meno di una conversazione con me stessa sull’evoluzione delle credenze e l’intensità del fervore religioso. In questo caso, l’informazione è elaborata da un ragionamento logico senza raggiungere alcuna conclusione obiettiva. Divertente, non c’è dubbio …

Improvvisamente  San Francesco d’ Assisi è diventato un uomo così comune!

O invece ….

São Francisco - MASP, 1941

São Francisco – MASP, 1941- Portinari

Capendo migliore i dettagli sulla storia del santo, può immaginare come ha sofferto nel tempo in che viveva. In un momento in che la Chiesa Cattolica Romana rifiutava il sentimento di piacere, il godimento, la soddisfazione e sicuramente trovava il pianeta terra come un luogo di espiazione.

Beh, per i sacerdoti cattolici del Medioevo il piacere sensoriale dovrebbe essere abolito come un modo di negare quello che nella civiltà antiche, greco e romano,  era adorata all’esagerazione. Il caos ha cominciato a stabilirsi dai contrasti nel mondo antico. I popoli schiavi e poveri hanno trovato nel cristianesimo una luce alla fine del tunnel come un filo di speranza per sopportare gli eccessi commessi da una minoranza privilegiata che viveva  in nome dell`opulenza e l ricchezza.

Sofferenza

Così l’ordine è stato stabilito che il paradiso si raggiungere senza piacere, con sofferenza. Una massima della chiesa nel Medioevo e forse anche oggi ci sono credenti e religiosi che difendono questa pratica . Soffrire per raggiungere il paradiso. Infatti, l’interpretazione è molto severa. I momenti difficili della nostra vita diventano in grandi apprendimenti. Ma non è necessario si flagellare e aumentare le pene terrene .

San Francisco che ha iniziato una vita precoce di opulenza dopo certamente si è reso conto che la sua condizione era totalmente contraria ai precetti cristiani. Di sicuro, lui probabilmente molto sensibili ha avuto una guerra tra il conscio e l’inconscio del suo essere. Povero…

 Forse la psicosi è stata un’esplosione contraria a uno “status quo ” interpretato dalla comunità tarda dell’antichità, come follia.

Il fatto abdicare tutto era forse la decisione più giusta per lui vivere in pace . “Signore, fa di me uno strumento della tua pace . Dove c’è odio che io porte l’amore ( … )” .

Tra parentesi, non l’ha creato questa preghiera che ha cominciato a essere usata nel ventesimo secolo. L’autore è sconosciuto. Forse il fatto di attribuire a lui e sottoporre alla sua immagine, era dall’esempio che ha dato al mondo .

Purtroppo nei giorni nostri l`hanno dimenticato le lezioni …

Beh… la condizione fisica e mentale di San Francisco è solo un’interessante curiosità e mette in luce alcune implicazioni religiose e sociali. Per quanto riguarda la mia fede non cambia nulla.

Se siete come me che nella sera e nella mattina prenota un tempo per chiedere e ringraziare a Dio, il creatore, tutto quello che ha ricevuto e vuole ricevere, sicuramente questi dati sulla vita di San Francesco non interferirà nel processo evolutivo della vostra spiritualità. La mia religiosità è eclettica e risultato di una libera creazione – una madre cattolica e un padre luterano ed entrambi non praticante. Per questo non sento pudore in fare preghiera e chiudere l`aiuto alla Madonna con  tutte le nome che Lei si presenta.

Madonna

La mia preferita é la Madonna del Perpetuo Soccorso, la Madonna Aparecida, Gaia. Anche sono devota dai santi Francesco, Antonio, Santa Barbara, Santa Teresa e gli angeli custodi, gli Orixás, le vibrazioni dei colori , mantra  e appelli. Questo rafforza l’idea che la vibrazione che emana da una preghiera o dello stato d’animo contemplativo è intenso e ciò che conta e provoca il cambiamento in cui è stabilito .

Significa che non solo voi ma migliaia di menti fervorosi connesse in un sentimenti di umiltà e di amore per gli animali diffuse da San Francisco ,o l’amore protettive della Madonna che democraticamente, in base alla cultura da dove viviamo la chiamiamo come è migliore a noi. Immaginate la forza che trasforma questa energia!!

Newton ha vissuto per provare e dimostrare che la luce bianca è il risultato di diversi colori in vibrazione tale che causano il cambiamento .

In contrasto alla libertà di scelta religiosa,non ho avuto la stessa condizione nel controllo sull’eccesso di sensibilità sensoriale. Le cose che la scienza non accetta e che la psichiatria non è molto benevola, ma lo spiritualismo spiega e oggi soddisfa già alcune situazioni attraverso la Fisica Quantica e la Fisica stessa.

In certi periodi non potevo sentirmi sola dentro della casa mia perché a volta vedeva volti a muoversi avanti e indietro. Dipendendo della situazione, dopo a  un certo tempo, già sapevo il motivo della visita dei fantasmi e anche ho imparato come migliorare la situazione e come lasciare la zona pulita. Tra le innumerevoli storie di ” anima dell’altro mondo” nella mia vita, mi sono ricordata del giorno che mi sono svegliata con un volto di un indiano accanto al mio letto. In secondi lui ha sfumato . Sicuramente voi che sta leggendo questo paragrafo ha pensato: ma che c’è.

È una pazza! Delira!

Dimmi che se questo pensiero è vero o no?

Non ho avuto molta scelta e sono stata costretta a chiedere informazioni sul tema . “Ci sono più misteri tra il cielo e la terra che sconosce la vana filosofia”, ha detto una volta Shakespeare.

Il mio amico Pedro Dias , sensibile e medium, oltre ad essere un professionista competente nella professione che esercita, ingenero ambientale , mi disse un giorno: “Non combatta la religione che i tuoi genitori ti hanno dato in eredità “, ha detto . Circa come: riserva uno spazio nel suo cuore e segue nella sua ricerca.

Tutto ciò è vero nel mondo spirituale stesso senza un’istituzione definita. Importante è la fede. Qualsiasi tipo di preghiera, di meditazione già fa bene e rafforza l’anima.

Questa logica di Pietro è stata importante per eliminare le colpe e dubbie nella mia camminata spirituale, che  non è ancora terminata. Molte domande sono senza risposta perché semplicemente non hanno bisogno di essere spiegata. Basta sentire la forza, l’energia, l’atmosfera. Ascoltate quello che il cosmo può dire e il resto è storia…

In una viaggio che ho fatto  a Alagoas, in Maceio, Brasile, quando sono andata alla foce del fiume San Francesco mi ricordo della immagine di San Francesco. Il fiume passa attraverso cinque regioni del Brasile a benedire la terra con fertilità dell’acqua piena di vita all’interno del suo grande letto.

San Francesco

Questo stesso fiume che è stato ribattezzato da Amerigo Vespuccio nel 1500 con il nome dal sant’italiano, ma che gli indi lo chiamavano di Opara ( fiume e mare ). Ricordo con grande tenerezza che io e mia amica abbiamo comprato le immagini di San Francesco fatte di ceramica e dopo abbiamo compiuto il rito di le dare un bagno nelle acque sacre del Opara o San Francesco in modo che questi immagini sarebbe regalati alle persone che più amiamo nella vita: le nostre figlie .

Se  Americo Vespucio ha ricordato di San Francesco quando ha avvistato il fiume,  dalla grandezza e della meraviglia che la natura ha offerto all’uomo, all’indio era  Opara, fiume e mare allo stesso tempo, un potente alleato . Una questione di prospettiva.

Così la preghiera: “Signore,fa di me uno strumento della tua pace ” mi porta all’immagine di San Francesco d’ Assisi. Una preghiera che non possiamo dimenticare e ripetere ogni giorno in questo mondo che ha bisogno tanto di pace!

 

 

Comentários Facebook

comentarios

Mari Weigert
Mari Weigert
Mari Weigert é jornalista com especialização em História da Arte pela Escola de Música e Belas Artes do Paraná. Atuou na área de cultura, como jornalista oficial do Governo do Paraná. Durante um ano participou das aulas de Crítica de arte de Maria Letizia Proietti e Orieta Rossi, na Sapienza Università, em Roma como aluna ouvinte. Acredita que as palavras bem escritas educam e seduzem pelos seus significados que se revelam na poética da vida. *IN ITALIANO (Mari Weigert è giornalista e perfezionata in Storia dell' Arte per la Embap, del Brasile. Durante un anno è stato alunna di Critica d'Arte, alla Sapienza Università di Roma. Crede nelle parole ben scritte che seducono per le sue significate in cui rivelano la poetica della vita.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.