La versione cinematografica del libro “I fratelli Karamazov” di Dostoevskij

Violência verbal e ódio online têm raiz numa guerra cultural
11 de Luglio de 2016
Artistas norte-americanos versus Trump
13 de Luglio de 2016
Show all

 

“I fratelli Karamazov” è il romanzo più importante scritto da Fëdor Dostoevskij. L’opera è stata scritta durante due anni e Dostoevskij ha pubblicato dal 1879 al novembre 1880.  L’autore è morto meno di quattro mesi dopo la sua pubblicazione.

Secondo alcuni critici, il romanzo è il migliore di tutti i tempi. Makedoniy Kiselev è un regista del cinema russo che lavora nella versione cinematografica del libro di Dostoevskij, “I fratelli Karamazov”.

Erol Anar intervista Makedoniy Kiselev sul film “I fratelli Karamazov”:

Erol Anar: Hai lavorato in alcuni teatri di San Pietroburgo per diversi anni. Questa anche è la città di Dostoevskij. Quali sono le tue impressioni su questa città russa?

Makedoniy Kiselev: Sono nato qui. Quindi, la città mi ha stimolato a fare un servizio in benefizio dell’arte, principalmente perché qui hanno lavorato  grandi geni: tu sei  impregnato con il loro spirito  e vuoi raggiungere lo stesso grado di perfezione, chiarezza e di grande bellezza.

Erol Anar: Qual è la tua opinione su Dostoevskij come romanziere?

Makedoniy Kiselev: Dostoevskij ha un significato tanto ampio per me che non lo posso sentire o parlare solo come romanziere. In primo senso, lui è un profeta e predisse il futuro non solo della Russia ma del mondo. Se si parla di lui come scrittore, paragonando tutta la letteratura,  sono mai stato cosi coinvolto come sono stato da lui, perché nessun altro può vedere e descrivere tali movimenti sottili dello spirito umano.

EA: Perché hai scelto I Fratelli Karamazov per fare un film sui romanzi di Dostoevskij? Si tratta di un sogno?

MK: Sì, è il mio sogno. Non l’ho scelto, lui mi ha scelto. Ho riletto questo lavoro spesso, scoprendo continuamente nuove sfaccettature, nuovi significati. Tutto il mio lavoro creativo è impregnato  da questo romanzo, ho sentito molte volte e cinque anni fa ho adattato al teatro e ho presentato sul palco in una produzione completa. Ora in una pellicola.

EA:Quando inizierai il progetto?

MK:  Abbiamo già iniziato. Il film è in produzione da settembre 2015. Ora stiamo preparando per la prossima serie.

EA: Il team è pronto per lavorare in questo progetto. Nella pellicola?

MK: Il nostro team è un organismo vivente. Un team costantemente integrato da persone con il forte desiderio di toccare la grande opera. Ogni nuova persona porta la sua idea e la incorporiamo nel progetto e lo arrichiamo. Siamo costantemente aperti a nuovi contatti e suggerimenti.

EA: Ci sono delle difficoltà per realizzare questo film?

MK: Dal momento che il progetto è stato originariamente implementato  senza scopo di lùcro, è molto difficile fare le scene e anche le foto gratuitamente. È molto difficile conciliare le agende degli attori che sono coinvolti in altri progetti pagati. Inoltre, ci vuole un’attrezzatura tecnica  e noi non possiamo pagare per questo.

Cosa è il progetto

“Lubov il Skotoprigonyevsk A” è un lungometraggio senza scolpo di lùcro, indipendente adattato dal romanzo I fratelli Karamazov, l’ultimo e il più magnifico romanzo di F. Dostoevskij. Il film esplora l’essere umano nel punto più alto delle sue tensioni interne e le contraddizioni. In una situazione di scelta tra le sue passioni, tenderanno a perdonarsi a vicenda e chi sopravvivrà?

L’azione centrale nel testo di I Fratelli  Karamazov trascorre tra la lotta per una donna, le sue passioni e su Dio. L’indagine di un investigatore si passa indietro la storia, a causa di un omicidio. In primo piano, c’è una storia d’amore di Alexei Karamazov, il fratello minore, che è lacerato da passioni e i suoi due fratelli per suoi sentimenti con le donne perché lo ritengono un angelo e l’unica persona in grado di assisterli nei loro rapporti così complicati.

6568a8_0330ce0b0520430d81370c42cba179f8-mv2

Comentários Facebook

comentarios

Erol Anar
Erol Anar
Erol Anar nasceu em Havza na Turquia, estudou em cursos de Antropologia (durante dois anos), História da Arte (durante dois anos) e pintura (durante um ano) nas universidades de Istambul, Ancara e Samsun. Foi membro da Associação dos Escritores Turcos, trabalhou no Centro de Arte Contemporânea de Ancara onde foi orientador de leitura da obra de Dostoiévski e da literatura universal durante 10 anos. Ganhou prêmios. Escreveu em diversos jornais, vários artigos foram sobre arte, direitos humanos, literatura e a vida cotidiana. Ainda teve entrevistas veiculadas em jornais de diversos países e tem 15 livros publicados no idioma turco.2 Deles foram traduzidos para português.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.