Chi non conosce a sé stesso crede di essere perfetto

Sol e chuva dão energia para a casa do PeR
5 de Ottobre de 2015
Em tempo de pandemia equilibrar o corpo é arte do Yin e do Yang
7 de Ottobre de 2015
Show all

” Persone perfette ci sono. è sicuro che ci sono (?)!” Loro si dicono in molti.

Tanti che se contiamo sembrerà a noi incredibile. Chi non conosce a sé stesso crede essere perfetto. Che non si fida in sé stesso, si nasconde dietro una maschera e ottiene l’aspetto di una persona potente sebbene abbia una personalità debole. Questo tipo di persona giudica tutti gli altri, e il giudizio è fatto crudelmente.

Secondo il suo giudizio, tutti sono con poca intelligenza, sporchi e cattivi. In questo grande pianeta Terra soltanto c’è lui di buono, conosce tutto, osserva tutto e parla con proprietà. Si nasconde dietro ai suoi concetti immutabili e in una vita superficiale. Canta con la sua aria di superiorità e orgoglio le stesse canzoni come un disco danneggiato.

Tuttavia, solo i concetti e conoscenze non possono spiegare la sostanza della vita! Ma tale persona non ha imparato questo … . passa superficialmente per la vita. Chi vuole comprendere la sostanza della vita deve andare al di là, sentire la vita profondamente, psicologicamente, filosoficamente e storicamente, accumulando e rendendo connessione tra quello che sa con questi dati, tutto questo aggiunto alla propria esperienza di esistere.

Ci sono molte persone nella società moderna di questo modo: perfette e superficiali.

In realtà queste persone non raggiungono la felicità. È molto forte la loro reazione in piccoli eventi, come una voce discordante a un concerto. Loro non accettano nessuna critica a sé stessi. Il vecchio Murin del libro di Dostoevskij ,”La Padrona” dice qualcosa cosi : – “un uomo debole non può vivere da solo, non ritire questo dalla tua mente! Dagli tutte le cose, lascerà tutto e tornerà indietro. Done a lui mezzo mondo e lui non penserà mai in dominarlo, diminuirà a sé stesso e si ridurrà nella paura fino alla dimensione di una scarpa. Se darai la libertà a un uomo debole, lui la metterà in un sacchetto e tornerà a te, la consegnerà tutto. Che cosa farà con la libertà, un cuore senza mente?” .

“Café da Manha Existencialista” (portoghese) – “Sen” – (turco) Erol Anar (senza edizione in italiano)

 

Comentários Facebook

comentarios

Erol Anar
Erol Anar
Erol Anar nasceu em Havza na Turquia, estudou em cursos de Antropologia (durante dois anos), História da Arte (durante dois anos) e pintura (durante um ano) nas universidades de Istambul, Ancara e Samsun. Foi membro da Associação dos Escritores Turcos, trabalhou no Centro de Arte Contemporânea de Ancara onde foi orientador de leitura da obra de Dostoiévski e da literatura universal durante 10 anos. Ganhou prêmios. Escreveu em diversos jornais, vários artigos foram sobre arte, direitos humanos, literatura e a vida cotidiana. Ainda teve entrevistas veiculadas em jornais de diversos países e tem 15 livros publicados no idioma turco.2 Deles foram traduzidos para português.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.